EDERA @ Palazzo Vecchio

​

Il 1/06 si è svolta in Palazzo Vecchio la presentazione del numero di maggio: #Edera6. In una location d’eccezione, con Firenze sullo sfondo e insieme a tanti ospiti abbiamo parlato di noi, del progetto Edera, della volontà di condivisione con chiunque abbia piacere a scrivere e passione nel farlo, perché tutti possono collaborare con noi mandandoci il loro articolo.

Cosimo Guccione, consigliere comunale apre le danze parlando di come è venuto a conoscenza di Edera e del grande aspetto innovativo che stiamo portando avanti.

Poi c’è il numero di maggio, il vero protagonista di questo magico pomeriggio. Per Edera Libri ha presentato il suo lavoro Serena Bernotti. “Fuori dal mio cuore fa freddo” è un libro travolgente di amore e passioni, delusioni e cicatrici che fanno male.

Lorenzo, Tommaso Fantechi e Leonardo hanno parlato di “Un Terremoto di Emozioni”,

l’articolo ispirato dal loro viaggio nelle zone terremotate di Amatrice. A tal proposito è

intervenuta anche Elena Degl’Innocenti, membro del gruppo di volontari “Io Non Crollo 2.0” formatosi dopo il terremoto del 24 agosto. Secondo ospite del pomeriggio è stato Andrea Pacini, protagonista dell’articolo di Tommaso Nuti “Obiettivo Volare: il salto di Andrea Pacini”.

A seguito è intervenuto Filippo Scarselli, atleta della Jigoro Kano Firenze, palestra dove viene praticato il Judo, intervistato da Enrico Tongiani. Fra una descrizione di un pezzo e una risata (perché si, nonostante tutto ci divertiamo, e anche tanto!) ha poi parlato Martina Stratini dellasua intervista ad Angelo Corbo, sopravvissuto della strage di Capaci nel pezzo “Chi sopravvive muore ogni giorno”. Dal dramma alla religione, con l’articolo di Simone Andreoli, nuovo innesto della redazione con il suo “viaggio nella musica italiana” a interpretare i temi delle canzoni (in questo pezzo centrale è il concetto di fede) nei grandi cantautori italiani, passando da Dalla a De Andrè. Poi è intervenuto Tommaso Fantechi, con il suo pezzo su Alessandro Riccio e il delicatissimo tema del sesso per i disabili, poco affrontato e quasi dimenticato in Italia. Incredibile il clima che, dopo le varie presentazioni, si è creato in quest’aula stupenda con il Duomo di Firenze alle spalle e un sole che illumina la città d’arte.

Dopo aver presentato il nuovissimo sito a cura di Samuele Cairo, e presentato l’evento del 17 giugno a Le Pavoniere organizzato proprio da Edera, ha preso parola Francesco Cotugno dell’applicazione OPS!, con cui la redazione collabora.

Per finire è stato proiettato il video “Un Terremoto di Emozioni”, un cortometraggio sul viaggio dei tre redattori ad Amatrice.

​

Grazie, grazie veramente di cuore a chi era lì, a chi ha applaudito e a chi ha dato modo di poter realizzare questa stupenda serata. Grazie a chi ci sostiene (sperando continui a farlo), grazie a chi ci segue sui social e soprattutto a chi va nelle edicole, perché siamo giovani è vero, ma abbiamo veramente tanti sogni che vogliamo realizzare e tutto questo passa tramite la carta.

SEGUICI!