EDITORIALE GIUGNO

Penna, amore e fantasia

​

Una penna (anzi, un computer) e tanta fantasia. Con queste armi una cinquantina di ragazzi, tutti fra i 14 e i 19 anni di età, hanno partecipato al concorso letterario “Magic Move Write Your Story”, organizzato dalla nostra rivista e dai centri commerciali Centro dei Borghi, Centro Commerciale Montecatini, Centro Empoli, Centro Arezzo e Parco Prato. Alla fine sul podio sono saliti in quattro: Alice Mattolini, classe 2003, di Signa (Firenze) al primo posto; Matteo Orlandini (18 anni) di Fiesole (Firenze) in seconda posizione; Duccio Sartini (16 anni) di Pontassieve (Firenze) ed infine Cloe Buralli (15 anni) di Buggiano (Pistoia). Alla prima classificata sono andati 500 euro e la pubblicazione sulla nostra rivista (troverete la sua storia proprio in questo numero di Edera); al secondo 250 euro, al terzo e alla quarta rispettivamente 200 e 150 euro.

Ma al di là dei nomi dei vincitori, la gara è stata soprattutto un’occasione per tuffarsi nella fantasia dei più giovani. A comporre la giuria c’era proprio la redazione di Edera, che ha così potuto immergersi per giorni in un tipo diverso di scrittura: non articoli ma favole, fra maghi ed elfi, demoni e angeli, rivisitazioni di antichi miti classici. Non sono mancate, a sorpresa, diverse storie ispirate alla Divina Commedia di Dante che, evidentemente, tanti ragazzi di oggi vedono come una sorta di grande epopea fantasy ante-litteram. Roba da far storcere il naso agli amanti dei classici e agli esperti del Sommo Poeta. Ma in fondo la fantasia è proprio questo: scorgere in ciò che che tutti conoscono qualcosa che gli altri non vedono.

Lisa Ciardi

ABBONATI A EDERA!

LA COPERTINA DEL MESE

IBCPC DRAGON FESTIVAL

REMARE CONTROCORRENTE

IN EDICOLA

Finalmente ci siamo. L’IBCPC  Dragon Boat Festival si svolgerà nelle acque dell’Arno dal 6 all’8 luglio prossimi. Un evento mondiale, simbolico per la prevenzione del cancro alla mammella, che grazie all’organizzazione di Firenze In Rosa Onlus si svolgerà a Firenze e vedrà partecipare 120 squadre da tutto il mondo e la squadra di casa delle Florence Dragon Lady-Lilt. In quei 12,66 metri di imbarcazione, dal tamburino che dà il ritmo in prua al timoniere che guida la direzione in poppa, ci sarà tutto l’amore per la vita.

Probabilmente molti non conosceranno il Dragon Boat e nemmeno perché è importante. La sua storia ha inizio 2000 anni fa. La leggenda narra che il poeta e statista cinese Qu Yuan si gettò nel fiume Mi-Lo in segno di protesta contro il governo. Da allora, il quinto giorno della quinta luna, si ricorda quell’evento col Festival del Dragon Boat. Ventidue atleti su barche a forma di drago sfidano le altre squadre a colpi di pagaia.

NEI NUMERI PRECEDENTI

L’arte di Clet

​

“A  sign of love”. E’ questo l’ultimo adesivo di Clet Abraham che intravediamo sui cartelli stradali…

Un terremoto di emozioni

​

Quando intorno alla mezzanotte siamo arrivati a Colle Verrico, nel Comune di Montereale…

Lorenzo Baglioni

​

A tu per tu con l’attore, autore e comico fiorentino

COLLABORAZIONI

SEGUICI!